Amministrazione trasparente

Il D. Lgs.14 marzo 2013, n. 33, “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche Amministrazioni”, stabilisce l’obbligo di pubblicazione nei siti istituzionali delle pubbliche amministrazioni dei documenti, delle informazioni e dei dati concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni e degli enti privati che svolgono attività di interesse pubblico, cui corrisponde il diritto di chiunque di accedere ai siti direttamente ed immediatamente, senza autenticazione ed identificazione.

INFORMATIVA SULL’IMPIEGO DI FONDI PUBBLICI

Confidi Systema! s.c. può rientrare nell’ambito soggettivo di applicazione della norma in quanto ente di diritto privato che svolge attività di interesse pubblico (cfr. art. 2-bis, comma 3, D. Lgs. n. 33/2013). Di conseguenza, è tenuto al rispetto degli adempimenti in materia di trasparenza limitatamente all’attività di pubblico interesse svolta, da interpretarsi come chiarito dall’art. 2.4 della Delibera ANAC n. 1134 dell’8/11/2017.

In attuazione della citata normativa, di seguito si elencano gli strumenti di ingegneria finanziaria nazionali e locali che vedono Confidi Systema! nella veste di soggetto attuatore di misure pubbliche nonché le attività e informazioni ad essi connessi

 

ATTIVITA’ E PROCEDIMENTI – CRITERI E MODALITA’

1. Misure

A) TERRITORIO NAZIONALE – Legge di Stabilità 2014 (art. 1, comma 54, l. 147/2013)

Confidi Systema! risulta beneficiario di  risorse derivanti dal Fondo Rischi costituito ai sensi della Legge di Stabilità 2014 (art. 1, comma 54, l. 147/2013) per un importo pari a  Euro 11.282.193,94

Il decreto-legge 27 gennaio 2022 (articolo 10-bis, comma 1) ha disposto che i confidi possano utilizzare le risorse erogate in attuazione della L. 147/2013 (art. 1, c. 54) per concedere, oltre a garanzie e nei limiti di quanto consentito dalla normativa di settore applicabile, finanziamenti agevolati a piccole e medie imprese operanti in tutti i settori economici. Con decreto 9 dicembre 2022 sono stati definiti condizioni e criteri per la concessione di questi finanziamenti.
Confidi Systema! ha deliberato di erogare finanziamenti chirografari agevolati concessi per il 20% con fondi propri di Confidi e per l’80% con fondi assegnati dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a Confidi Systema! con decreto del 24/01/2019 in attuazione della c.d. “Legge di Stabilità 2014” (L. 147 del 27/12/2013 art. 1, c. 54). 

Per maggiori dettagli, consultare la Scheda Tecnica della Misura 

Link utili

B) REGIONE PIEMONTE – Fondo Rischi Regione Piemonte (L.R. 34/04) MISURA CHIUSA PER ESAURIMENTO FONDI

Per favorire l’accesso al credito delle PMI operanti sul territorio piemontese, Finpiemonte ha costituito un Fondo a copertura delle prime perdite dei Confidi. La Misura prevedeva che i Confidi rilasciassero garanzie eleggibili presidiate, nelle prime perdite, dal Fondo Rischi citato. Di tale Fondo, il plafond destinato a Confidi Systema! è pari a Euro 433.949,19. Potranno beneficiarne tutte le imprese che otterranno una garanzia, sia di breve che di medio/lungo termine, entro il 30 giugno 2023.

Per maggiori dettagli, consultare la Scheda Tecnica della Misura
Link utili :

C) REGIONE EMILIA-ROMAGNA – Contributi a fondo perduto per favorire l’accesso al credito in emergenza Covid-19 (DGR n. 225 del 23 marzo 2020 e DGR n. 727 del 26 giugno 2020)

Prima Tranche – DGR n. 225 del 23/03/2020 e DGR n. 727 del 26/06/2020 – MISURA CHIUSA
Seconda Tranche – DGR n.1425 del 15/09/2021 come rettificata dalla n. 1504 del 27/09/2021 MISURA CHIUSA

La Regione Emilia-Romagna ha attivato uno strumento per consentire alle piccole e medie imprese e ai professionisti l’accesso a finanziamenti a tasso zero per superare la prima fase di emergenza, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto alle imprese che hanno ricevuto finanziamenti per liquidità garantiti da Confidi. 
Confidi Systema! è risultato assegnatario di una I tranche Euro 178.530,29 utilizzati per euro 110.893,14. A seguito della fusione per incorporazione di Confartigianato Fidi Forlì-Cesena è risultato assegnatario di una II tranche di euro 51.151,02 da concedere entro il 30 giugno 2022 alle imprese che ne hanno fatto richiesta ai sensi del relativo Bando.

Per maggiori dettagli, consultare la Scheda Tecnica della Misura
Link utili :

Prima Tranche clicca qui

Seconda Tranche clicca qui

  • D) COMUNE DI NOVARA – Sostegno al credito per micro e piccole imprese dei settori commercio e artigianato MISURA CHIUSA

Il Comune di Novara ha destinato delle risorse finanziarie per agevolare l’accesso al credito delle le imprese operanti nel settore del commercio e dell’artigianato, iscritte al Registro Imprese della CCIAA, con sede legale nella Provincia di Novara o con almeno un’unità locale operativa attiva nel territorio del Comune di Novara e che abbiano ricevuto finanziamenti per liquidità garantiti da Confidi Systema!
La Misura consiste nell’erogazione di contributi a fondo perduto con applicazione ai finanziamenti bancari per operazioni di liquidità ed è così articolata:

  • € 200.000 quale contributo a integrazione fondo rischi per garanzia Confidi Systema! a costo zero
  • € 200.000 quali contributi in c/interessi per le Imprese.

Per maggiori dettagli, consultare la Scheda Tecnica della Misura
Link utili :
•     www.comune.novara.it
•    Informazioni relative agli atti di concessione: 
– Contributi in c/garanzia: cliccare qui
– Contributi in c/interessi: cliccare qui 

2. Criteri e modalità

Confidi Systema! per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi economici si attiene a quanto stabilito nella propria normativa interna tempo per tempo vigente.

3. Unità organizzative responsabili dell’istruttoria

ISTRUTTORIA CREDITO SU FONDI PUBBLICI IN GESTIONE
L’Istruttoria è un sotto processo che fa capo al processo del creditove coinvolge più unità organizzative aziendali:

  • la Rete Distributiva a cui spetta il compito di verificare in prima istanza i requisiti dei soggetti beneficiari, raccogliere la domanda di credito, la documentazione necessaria all’istruttoria e redigere la presentazione della pratica corredandola con un primo parere;
  • l’area Controgaranzia, che, in linea con le policy aziendali, sceglie e gestisce la forma tecnica di controgaranzia più idonea nonché la possibilità di accesso a fondi/misure che ottimizzano l’assorbimento patrimoniale del rischio di credito e, per le pratiche controgarantite e/o agevolate, gestisce le fasi successive alla delibera. In particolare, per le pratiche a valere sui Fondi pubblici, l’addetto dell’area controlla i seguenti parametri: a) corretta compilazione e sottoscrizione dei documenti integrativi specifici per la singola misura; b) ammissibilità del soggetto richiedente; c) coerenza del finanziamento in richiesta con la normativa di specie della singola misura. L’area controgaranzia , con il supporto della Segreteria Fidi, gestisce anche l’inserimento delle informazioni relative all’agevolazione sul RNA (Registro Nazionale degli Aiuti di Stato) con la richiesta di codice Cor e, ove necessario, del COVAR;
  • l’area Credito a cui spetta il compito di verificare le informazioni raccolte dalla rete distributiva, effettuare l’analisi del merito creditizio fornendo un proprio parere, deliberare le pratiche per quanto di competenza come da deleghe assegnate;

ISTRUTTORIA CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO SU FONDI IN GESTIONE
L’Istruttoria di un contributo a fondo perduto coinvolge, di norma:

  • la Rete Distributiva a cui spetta il compito di verificare in prima istanza i requisiti dei soggetti beneficiari, raccogliere la richiesta di contributo, la documentazione necessaria all’istruttoria e redigere la presentazione della pratica corredandola con un primo parere
  • la Segreteria Fidi che, post erogazione del finanziamento garantito e con il supporto dell’addetto della rete distributiva che segue il Cliente, gestisce la richiesta di contributo raccolta verificando i requisiti formali e sostanziali previsti dal bando, calcolando l’importo spettante all’impresa e avanzando la proposta di concessione all’organo deliberante competente.
  • La Segreteria Fidi si occupa anche della gestione dell’Aiuto sul RNA.

4. Ufficio del procedimento

Area Organizzazione Confidi Systema! s.c. Via R. Lepetit 8 20124 Milano (MI) 

Tel. 02 677050200 Mail: segreteria@confidisystema.com  PEC: confidisystema@legalmail.it

5. Ufficio competente all’adozione del provvedimento finale

DELIBERA CREDITO SU FONDI PUBBLICI IN GESTIONE
In base all’importo e al rating associato alla singola domanda, gli Organi Deliberanti che, sulla base delle informazioni raccolte e delle valutazioni formulate, approvano (o respingono) le richieste di credito fanno capo a:
•    Consiglio di Amministrazione e Comitato Esecutivo: Davide Galli  (Presidente)
•    Direzione Generale: Andrea Bianchi
•    Area Credito: Davide Sensini
•    Responsabile Credito: Paolo Grella

DELIBERA CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO SU FONDI IN GESTIONE
La delibera di concessione di contributi a fondo perduto su fondi in gestione è attribuita per delega del Consiglio di Amministrazione al Responsabile dell’Area Amministrazione e Vice Direttore generale: Roberto Calzavara.

Tutti gli Organi Deliberanti possono essere contattati tramite i seguenti recapiti:

Tel. 02 677050200 Mail: segreteria@confidisystema.com – PEC: confidisystema@legalmail.it 

6. Modalità per la richiesta di informazioni relative ai procedimenti in corso 
Gli interessati possono inviare eventuali richieste di chiarimento in merito alle misure sopra elencate e/o alle istruttorie relative alle singole posizioni a valere su dette misure all’Ufficio del procedimento:

Area Organizzazione Confidi Systema! s.c. Via R. Lepetit 8 20124 Milano (MI) 

Tel. 02 677050200 Mail: segreteria@confidisystema.com PEC: confidisystema@legalmail.it 

7. Termine massimo per l’adozione del provvedimento 
Di norma, il processo istruttorio posto in essere da Confidi Systema! per definire la deliberazione della garanzia o di qualsivoglia altro contributo pubblico  si conclude entro 60 giorni di calendario.

8. Procedimenti per i quali il provvedimento può essere sostituito da una dichiarazione dell’interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio assenso dell’amministrazione
Ai sensi della normativa secondaria di Banca d’Italia e delle singole normative che, tempo per tempo, insistono sulle misure agevolative in diretta gestione del Confidi, si chiarisce che non può essere previsto l’istituto del “silenzio assenso”, così come configurato dall’art. 20, l. n. 241/1990 e successive sue modifiche e integrazioni. Per cui in ogni caso Confidi Systema! fornirà al soggetto richiedente, sia esso persona fisica o giuridica, riscontro sulla sua ammissione o meno alla singola misura.

9. Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale riconosciuti in favore dell’interessato
Avverso il provvedimento è possibile fare ricorso all’ABF e, in subordine, alle sedi giurisdizionali competenti, riconosciute dalla legge a favore dell’interessato.

10. Link di accesso al servizio on line
Si informa che, per una sola preventiva presa in carico della posizione a cura della Rete Distributiva di Confidi Systema!, è possibile da parte degli interessati inviare una richiesta on line sul seguente link: https://www.confidisystema.com/contatti.

11. Modalità per l’effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari

PAGAMENTI PER  CREDITI SU FONDI PUBBLICI IN GESTIONE
Le Commissioni di Istruttoria devono essere versate mediante bonifico bancario prima della delibera della pratica, mentre le Commissioni di Garanzia e le eventuali  quote sociali devono essere versate a mezzo bonifico bancario all’atto dell’erogazione della pratica. Gli interessi sui Finanziamenti Diretti, ove dovuti, sono di norma versati in occasione del pagamento delle rate dil piano di ammortamento del finanziamento stesso a mezzo addebiti diretti Sepa compresivi di spese di incasso.

I bonifici devono essere effettuati su uno dei seguenti conti a seconda della sede legale dell’interessato:

  • CASSA RURALE CANTU’ IT59D0843051060000000986841
  • CREDITO VALTELLINESE IT51Y0521611010000000027656
  • MONTE DEI PASCHI DI SIENA IT97G0103011509000010667660
  • INTESA SANPAOLO SPA IT54D0306920200100000002415
  • BANCO BPM IT67J0503450242000000000352
  • BANCO BPM IT97D0503456841000000348139
  • CREDITO PADANO IT39N0845411404000000230141  

Sul Preventivo, sul Certificato di Garanzia e/o sull’Accettazione Contratto trasmessi all’interessato, Confidi Systema! avrà cura di specificare il conto corrente da utilizzare caso per caso.

PAGAMENTI PER CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO SU FONDI PUBBLICI IN GESTIONE 
Non viene richiesto al Cliente di effettuare alcuno specifico pagamento per avere accesso a questo tipo di misura

ACCESSO CIVICO

Secondo quanto previsto dall’art. 5 del D.Lgs. n. 33/2013, l’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere la pubblicazione di documenti, informazioni o dati per i quali sussistono specifici obblighi di trasparenza, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.
Pertanto, l’accesso civico si configura come rimedio alla mancata pubblicazione, obbligatoria per legge, di documenti, informazioni o dati sul sito istituzionale.

Richiesta Accesso civico semplice 
Consente a chiunque di richiedere documenti, dati o informazioni che Confidi Systema! ha l’obbligo di pubblicare nella sezione “Amministrazione trasparente” del proprio sito istituzionale, solo però nei casi in cui gli stessi non siano stati pubblicati (art.5, c. 1, D.Lgs. n. 33/2013), quali quelli presenti nei file allegati alla presente sezione. 

Modulo trasparenza accesso semplice

Richiesta Accesso civico generalizzato  
Consente a chiunque di richiedere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli che il Confidi è obbligato a pubblicare (art. 5, c. 2) nella presente sezione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall’articolo 5-bis del D.Lgs. n. 33/2013

Modulo trasparenza accesso generalizzato

Si ricorda che con l’accesso civico semplice o generalizzato si possono richiedere documenti/dati disponibili, identificati o identificabili. Pertanto, nella compilazione della richiesta, si raccomanda di fornire tutti gli elementi utili alla loro identificazione. 
La richiesta va sottoscritta con firma digitale direttamente sul file o con firma autografa sulla stampa del modulo, avendo cura di allegare copia di un documento di identità. 
Alla richiesta va allegato anche l’atto di informazione per la protezione dei dati (Informativa Privacy)  debitamente compilato e sottoscritto.
Detta richiesta potrà essere spedita a mezzo PEC all’attenzione del Responsabile della Trasparenza di Confidi Systema! al seguente indirizzo: confidisystema@legalmail.it. 

Nome del Responsabile della Trasparenza:

Cipriana Zorzoli – c/o Confidi Systema! s.c.- Via R. Lepetit 8 -20124 Milano (MI) –

Tel. 02 677050200 Mail:segreteria@confidisystema.com – pec:confidisystema@legalmail.it 

Siamo a disposizione per ogni chiarimento

Fissa un appuntamento con un nostro consulente

Diventa socio

Scopri i vantaggi di essere socio di Confidi Systema

Trasparenza

Confidi Systema! rilascia garanzie sul credito bancario, garanzie dirette, finanziamenti diretti e servizi. Di seguito si pubblicano i fogli informativi. 

Azienda

Chi Siamo

Governance

Organigramma

Documenti Societari            

Banche e partner                  

Diventa socio                        

Lavora con noi

Prodotti

News

News                                  

Editoriali                               

Stampa                                    

Cartella stampa

Trasparenza

Fogli Informativi
Amministrazione Trasparente
Contributi Pubblici
Reclami e ABF
Usura                                          Guide pratiche

Contatti

logo-Confartigianato-Lombardia

Confidi Systema! società cooperativa – Sede Legale e Direzione: Via Lepetit 8 – 20124 Milano – Tel. 02 6770 50200 – P.IVA 02278040122 – Codice ABI 19508 Isc.U.I.F. 29131